Sample Sampling Sampled: Cos' è un sample?

Sample Sampling Sampled: Cos' è un sample?


Vi è mai capitato di ascoltare una canzone e di pensare una di queste frasi?



Io questo pezzo l'ho già sentito" oppure, "questo artista ha copiato una parte di un'altra canzone". Molto probabilmente vi siete imbattuti in un sample.
Quindi cos'è un sample?
Un sample, a parte essere quello di cui tratterà questa rubrica, è una parte estratta da una canzone già esistente o una registrazione audio ed usata per creare qualcosa di musicalmente nuovo. Il termine in italiano si traduce in "campione". Possiamo quindi chiamare campionamento, in inglese sampling, la tecnica che si usa per creare un campione e riutilizzarlo nelle nostre tracce o beat. Per semplificare dividiamo il campionamento tre fasi, ovvero, registrare, tagliare, risuonare. Comunemente per questa pratica vengono utilizzati dei campionatori, poiché permettono di fare tutto con un unico strumento e permettono modifiche immediate a ciò che registriamo.
In questa rubrica parleremo di samples tramite i beat che li hanno utilizzati, analizzando sia il contesto intorno al brano sia analizzandolo a livello musicale.
La nostra scelta di oggi è un classico, il gruppo risponde al nome di "The Pharcyde" ed il classico è "Runnin".

The Pharcyde
È il 1991, siamo in California, più precisamente a LA, l'Hip Hop è già costellato di talenti ed ha un panorama musicale variopinto: quell'anno escono album come: "Step in the Arena" dei Gang Starr, il disco dei Black Sheep dal titolo "A Wolf in Sheep's Clothing", "De La Soul is Dead" oppure il capolavoro marchiato ATCQ dal titolo "The Low and Theory".
In uno scenario Hip-Hop di questo tipo, con l'imminente esplosione della scena RnB, prende forma un  gruppo ispirato da tutte e due le correnti, che presto sarebbe diventato uno dei più conosciuti del primo panorama Alternative Hip-Hop.
Stiamo parlando dei "The Pharcyde".



Tre Hardson a.k.a. "Slimkid3" è il fondatore del gruppo e per la sua ballotta sceglie tre amici, rispettivamente: Derrick Stewart a.k.a. "Fatlip", Emandu Wilcox a.k.a "Imani" ed infine Romye Robinson a.k.a. "Bootie Brown". Questa formazione, come vedremo, sarà soggetta a molti mutamenti nel corso degli anni.
Tutto prende forma tra il programma televisivo "In Living Color", dove il nostro trio lavora nel corpo di ballo, ed il programma musicale del doposcuola "South Central Unit". In queste occasioni i ragazzi conoscono rispettivamente il loro futuro manager Suave, il quarto membro del gruppo Fatlip, ed il producer J-Swift.
Da lì a poco tireranno fuori il primo demo che contiene il singolo "Ya Mama" che garantirà ai The Pharcyde il loro primo contratto discografico con la "Delicious Vinyl Record".
In quell'anno il gruppo lavora costantemente con J-Swift per dare vita al loro primo album, ma ad album quasi finito J-Swift, lamentandosi dei pochi meriti che gli vengono riconosciuti, abbandona il gruppo e dopo poco inizia una dipendenza da crack dalla quale ancora non riesce a disintossicarsi.
Il gruppo rimane all'improvviso senza produttore e con un album incompiuto.
A concludere l'album, producendo la traccia mancante "Ota Fish" ci pensano Fatlip ed un producer locale, LA Jay. È fatta: nel 1992 esce Bizzare Ride II targato The Pharcyde. In qualche anno l'album diventa disco d'oro e il secondo singolo "Passing Me By" si accinge a diventare uno dei più famosi brani del gruppo raggiungendo la 52esima posizione nella Billboard Hot 100, ovvero la principale classifica musicale dell'industria discografica Statunitense.
Dal '92 al '94 il nostro quartetto sarà affianco ad A Tribe Called Quest e De La Soul per i loro tour.
Nel 1995 esce il secondo prodotto marchiato The Pharcyde, il suo titolo è "Labcabincalifornia" , i produttori sono decisamente di rilievo e rispondono ai nomi di J Dilla e Diamond D. Nonostante brani di rilievo come "Drop" e "Runnin", che raggiungono ottimi posti in classifica, Labcabincalifornia non raggiunge il successo dell'album precedente sia per la critica che per risultati, infatti non diventerà mai disco d'oro a differenza di Bizzare Ride II.
In seguito il gruppo inizia a dividersi; Fatlip è il primo, come rivelerà lui in un'intervista: viene allontanato dal gruppo in seguito alla scoperta del suo uso di cocaina.
I The Pharcyde spariscono dalle scene per un po' ed i pochi album o lavori che pubblicano non riscuotono la stessa attenzione dei precedenti.
In seguito abbandona il gruppo anche il fondatore, Slimkid3 che tenterà una carriera da solista.
Il gruppo si riunirà ufficialmente solo nel 2008 celebrando l'avvenimento al Rock the Bells Festival.



Runnin'
Come anticipato, Labcabincalifornia non ha riscosso il successo sperato ma alcune tracce sono un'eccezione.
Una di queste è quella che analizzeremo oggi, il suo titolo è Runnin' ed il suo produttore è niente poco di meno che James Dewitt Yancey ovvero J Dilla.
Di certo non bastano le dita di tutti i membri del gruppo per contare i capolavori di questo incredibile produttore e Runnin' non è da meno. Basti pensare che questa traccia nonostante la critica all'album riesce a piazzarsi al 55° posto della Billboard Hot 100 ed a diventare una delle canzoni più iconiche del gruppo, amata da cultori di Hip Hop, RnB ed amanti della musica in generale. Per citare alcuni avvenimenti relativamente recenti è stata scelta come colonna sonora del film "Tag", in italiano, "Prendimi". Stiamo sicuramente parlando di un capolavoro... ma com'è nato?
I vinili utilizzati per i samples che caratterizzano l'atmosfera di questo brano sono quattro. Si può dire che praticamente ogni cosa che ascoltiamo in questa traccia è campionata.
Partiamo dalla batteria presa da due dischi diversi.
Il primo è James Moody nella traccia "You Follow Me" da dove vengono presi elementi di batteria.
Il secondo è il brano "Flying Easy" di Woody Herman da cui il nostro Jay prende, a parte effetti audio contenuti nella traccia, degli shaker, ovvero quelli che si sentono distintamente all'inizio del beat di Runnin'.
Per quanto riguarda invece la parte vocale, c'è un sample che si ripete soprattutto nell'intro del beat di Dilla. Il campione deriva dalla traccia "Rock Box" dei Run DMC ed il vocal campionato è l'inizio di questa canzone, dove viene semplicemente registrato un "RUN". 
L' ultimo campione, ma non per importanza, è quello che crea veramente il vibe della traccia e che il nostro Producer di Detroit userà sia per la melodia che per il basso, tagliando ed assemblando le parti di traccia con un gusto ed una naturalezza che lo hanno sempre contraddistinto. Il brano campionato è "Saudade Vem Correndo" di Stan Getz e Luiz Bonfà.
La parte campionata sia per basso che per melodia è pressoché la stessa e si può riconoscere tranquillamente verso il minuto 0:50 della traccia originale. Per creare le linee di basso, come spesso Jay Dee usava fare, ha semplicemente filtrato il suono in modo da eliminare le parti alte facendolo suonare, di conseguenza, come un basso.
Questo beat è uno dei più famosi di Dilla in cui è contenuto un campione da un disco Brasiliano.
J-Dilla infatti è innamorato della musica brasiliana, tanto che andrà in Brasile ad un certo punto della sua vita.
Il suo amore per questa musica lo si estrapolava già da molti suoi beat ma, a conferma ulteriore, nelle note di copertina del suo album "Welcome 2 Detroit" scrive quanto segue: "I fell in love with Brazilian music the day I listened to a Sérgio Mendes album. We used to have jam sessions in the studio after work was done, (and) one day my man Karriem Riggins came through. I asked him for 'Bossa nova'. He gave me exactly what I needed" (Dilla, liner notes Welcome 2 Detroit)."
Il "Saudade Vem Correndo" non ha ispirato solo J-Dilla ma anche i The Pharcyde nel comporre una parte del testo: infatti la parte riportata qui sotto è stata tradotta e riadattata, cercando di rimanere fedeli alla lirica originaria.



L'unione di tutti questi campioni ben mescolata e minuziosamente mixata dal talentuoso Producer di Detroit ha creato il capolavoro che tutti noi conosciamo.
Il beat, come molti prodotti di Dilla risulta attualissimo ed ancora eccelso al punto che lo stesso Logic, rapper di fama internazionale, lo ha usato per la traccia "No Pressure Freestyle" pubblicata prima dell'omonimo album uscito nel 2020.

Autore:
Marco "Donka" Cavaliere
IG: @marco_donka_dnk
@donkadnk


Lascia un commento

Attenzione! I commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati